Cosa fare se: c’è sempre un motivo (e una soluzione)

La pentola emette uno strano suono? Il display lampeggia? Senti un ticchettio durante la cottura? Calma e sangue freddo: il piano a induzione non si è affatto rotto. Si tratta solo di alcune caratteristiche con cui devi familiarizzare: piccole “anomalie” che in realtà non hanno nulla di anormale. Ecco una breve guida per riconoscerle, capirle e venirne a capo in pochi istanti. 

Piano cottura

Nei primissimi usi del piano cottura sentirai un leggero odore, ma non preoccuparti: l’apparecchio è nuovo e si sta rodando. A pieno regime, dopo poche altre volte che lo avrai utilizzato, l’odore scomparirà del tutto. Se invece non riesci ad attivare il piano, è probabile semplicemente che non sia collegato alla rete elettrica. Ti basterà accertarti che la spina sia correttamente inserita alla fonte di alimentazione prescelta. Se poi l’empasse dovesse continuare,  controlla che non sia scattato il fusibile.

Pentole

Se avverti una sorta di crepitio significa che stai utilizzando pentole di materiali diversi, quelle che hanno il fondo cosiddetto a sandwich, costituito da più strati. Lo stesso discorso vale se dovessi sentire qualcosa di simile a un fischio, sintomo che le pentole stanno cuocendo a livelli di potenza molto elevati. Ricordati che in entrambi i casi non c’è alcun rischio di danneggiamenti: sono “rumorini” di cottura assolutamente normali, causati dall’energia che fluisce dalla piastra al fondo della pentola.

Ventole

Il suono di un sibilo è il segnale chiaro e inequivocabile che la ventola è in azione. Ricordati sempre che con la funzione Hob2Hood questa si mette in moto automaticamente quando inizi a cucinare, spegnendosi non appena hai finito. E se continua a girare è perché sta aspettando che la piastra si raffreddi completamente.

Scopri tutti gli articoli dedicati all'induzione